Condividi:

di Gianni Bauce (Quaderno n°3 - Marzo 2013)

Archivio Quaderni della natura>>

Il gioco nella savanaNel caldo pomeriggio africano, il branco di leoni è sdraiato all'ombra di un marula: tutti sonnecchiano eccetto una femmina che tiene d'occhio i tre cuccioli intenti a simulare maldestri combattimenti e attacchi reciproci.

Questa scena divertente ci racconta un comportamento molto diffuso tra gli animali evoluti, tipico dei mammiferi (in particolare di carnivori e primati) e più raramente riscontrabile anche tra gli uccelli. Si tratta del gioco.

Il gioco occupa i cuccioli per parecchie ore al giorno e se apparentemente può sembrare un'attività puramente ludica, in realtà riveste un ruolo importantissimo nella formazione e nell'apprendimento di ciascun individuo.

Mentre tra gli ungulati il gioco si limita a semplici test fisici come balzi e corse, tra i carnivori e i primati si riscontrano forme di gioco più complesse, tra le quali le fondamentali sono il gioco acrobatico, quello investigativo e quello sociale, ciascuna condotta con modalità e scopi differenti.

(Giovane leone gioca con una tartaruga (foto: Beverly Joubert); Piccolo cercopiteco alle prese con la struttura della tenda)002Il gioco acrobatico si manifesta sotto forma di salti, balzi, corse e impegna i cuccioli in evoluzioni puramente fisiche che hanno lo scopo di spingere i muscoli e l'intero organismo fino ai limiti delle proprie possibilità, in parte per stimolarne lo sviluppo e in parte per saggiarne i limiti stessi. In tal modo il cucciolo "prende le misure" con il proprio fisico e le proprie capacità.

Il gioco investigativo, invece, vede i cuccioli impegnati a "manipolare" oggetti inanimati o soggetti animati che si trovano nelle vicinanze (una noce caduta, una tartaruga, una pietra, ecc.), rivoltandoli, spingendoli, lanciandoli, assalendoli e compiendo con essi un numero svariato di manovre che oltre ad avere lo scopo di apprendere informazioni su tali oggetti, servono anche a sperimentare e apprendere nuovi metodi di manipolazione. Durante il gioco investigativo, anche quando l'oggetto è qualcosa di commestibile esso non viene quasi mai mangiato.

(Piccolo di ghepardo gioca con la madre simulando un attacco alla gola)Infine, il gioco sociale prevede la simulazione di comportamenti interrelazionali, quali la lotta, la caccia, l'accoppiamento, la fuga. Ciascuna di queste simulazioni viene condotta in modo esagerato, con un enorme dispendio di energia rispetto all'azione reale e durante il gioco, l'azione qualunque essa sia, non viene mai portata a compimento: la caccia non termina con un'uccisione, la lotta non ferisce nessuno e l'accoppiamento non implica nessuna attività sessuale.

Lo scopo di questo tipo di gioco è di iniziare il cucciolo alle attività che da adulto si troverà a dover compiere regolarmente, di abbozzare embrionali ordini gerarchici e, ancora una volta, permettergli di saggiare i propri limiti e la propria forza.

Il gioco, in qualunque sua forma, è sempre esagerato e le simulazioni palesemente finte. Ciò accade perché se così non fosse, gli individui adulti potrebbero scambiare il gioco per un'attività reale ed intervenire di conseguenza, sedando quella che potrebbe apparire una rissa o allertandosi per una fuga troppo realistica della propria cucciolata e reagire in modo protettivo divenendo aggressivi nei confronti di altri membri del gruppo. L'esagerazione della postura e delle azioni stesse durante il gioco equivale a comunicare agli altri individui del gruppo il messaggio: "Attenzione! Stiamo soltanto giocando", prevenendo e stemperando tensioni e allarme.

(Gioco sociale tra un cucciolo di leone e la madre)Tutti a giocare, quindi, per imparare qualcosa di più sugli altri e su se stessi.

e-max.it: your social media marketing partner

Siamo professionisti

African Path si avvale per i suoi viaggi esclusivamente di guide professioniste, addestrate e registrate presso:

Zimbabwe Tourism Authority Zimbabwe Ministry of Tourism FGASA

Iscriviti alla Newsletter

Vorresti fare un viaggio in Africa ma non sei ancora deciso? Ti manderemo i nostri programmi aggiornati e ti faremo venire voglia di riempire lo zaino!