Condividi:

di Gianni Bauce (Quaderno n°5 - Maggio 2013)

Sto entrando nella mia farmacia preferita. Non ci sono mai code, è sempre aperta, costa pochissimo e il farmacista, nonostante sia un vero rompiscatole, in fondo in fondo è simpatico, con quel musetto nero, gli occhi vispi e la coda lunga da cercopiteco. 

Sono nella grande farmacia del mondo vegetale, che qui in Africa possiede risorse quasi illimitate.

L'uomo ha sempre nutrito grande interesse nelle proprietà medicinali delle piante ed anche i risultati della medicina moderna sono spesso la sintesi chimica dei principi attivi di piante ed erbe.

(Baobab al centro di un villaggio)

Baobab al centro di un villaggio

La boscaglia africana è ricchissima di vegetali dalle straordinarie proprietà. Lo stesso baobab, che tra tutti gli alberi africani è forse il più famoso, nei suoi frutti ovali contiene una polpa spugnosa ricca di acido ascorbico, citrico e pertanto di vitamina C.
Le radici del famoso “albero della pioggia” o Lonchocarpus capassa, secondo la medicina tradizionale possiedono proprietà curative per il morso dei serpenti e il fumo della loro combustione cura il raffreddore. Un decotto di corteccia, invece, misto a cenere è efficace contro la tosse.

(Costruzione di una corda ricavata dalle fibre vegetali di una foglia di Agave)

Costruzione di una corda ricavata dalle fibre vegetali di una foglia di Agave

Lo Ziziphus mucronata, la falsa acacia dalle spine divergenti che possiede un grande valore simbolico per gli Zulu, pare essere una vera panacea: un cataplasma di radici essiccate e polverizzate è un potente antidolorifico. Se masticate, le radici sono efficaci per trattare la dissenteria e un impasto di foglie serve per curare ustioni e infezioni della pelle. Ma attenzione, perché pare che le foglie siano anche un ottimo afrodisiaco femminile!

(Frutto e fiore di Kigelia africana)

Frutto e fiore di Kigelia africana

Anche la cenere dei frutti combusti dell'albero delle salsicce (Kigelia africana) ha ottime proprietà curative per le malattie della pelle come la psoriasi.
Che dire poi della polpa dell'albero di marula (Sclerocarya birrea), potente antistaminico o della linfa delle foglie di aloe, miracolosa sulle ustioni.
Esempi come questi ce ne sono a migliaia ed è un vero peccato che l'Africa stia perdendo la cultura delle proprietà curative dei vegetali che per secoli ha aiutato l'uomo a sopravvivere.

Ma ora, vogliate scusarmi, devo fare la spesa: il farmacista mi sta aspettando.

e-max.it: your social media marketing partner

Siamo professionisti

African Path si avvale per i suoi viaggi esclusivamente di guide professioniste, addestrate e registrate presso:

Zimbabwe Tourism Authority Zimbabwe Ministry of Tourism FGASA

Iscriviti alla Newsletter

Vorresti fare un viaggio in Africa ma non sei ancora deciso? Ti manderemo i nostri programmi aggiornati e ti faremo venire voglia di riempire lo zaino!