Condividi:

"Ho visto un maschio passare pochi minuti fa" mi risponde Tom quando chiedo se avesse visto rinoceronti. Conosco Tom da molto tempo, è un ranger dei Parchi Nazionali, una vera e propria guardia del corpo per questi splendidi mammiferi. "Fammi finire il pranzo e andiamo a cercarlo" mi promette e torna al suo bivacco nascosto all'ombra di un arbusto.

Così, pochi minuti dopo siamo in mezzo alla boscaglia, seguendo tracce che per la maggior parte delle persone sono assolutamente invisibili. Io ho esperienza di tracking, so che cosa Tom sta seguendo; vedo ciò che sta leggendo sul terreno. Ma Tom è mille volte più in gamba di me e corre letteralmente tra l'erba e gli arbusti. Non è una guida, è un ranger, un cacciatore: non sta guidando un walking safari, sta seguendo le tracce come in una battuta ed io ho paura che i miei ospiti si stanchino. "Dopo vi racconterò che cosa stiamo facendo," sussurro loro per rassicurarli "Per ora seguiteci. Troveremo i rinoceronti!".


I ragazzi sudano e ansimano, ma non mollano e finalmente, dietro una roccia la nostra fatica è premiata. Eccoli! Un maschio e una femmina, enormi, preistorici. Hanno viaggiato nel tempo attraversando epoche per giungere quasi immutati fino a noi. Nessuno fiata, tutti osservano ammirati le due magnifiche creature.
Poi il vento cambia all'improvviso; il maschiio ha un sussulto. I due ungulati fiutano l'aria inquieti, poi trottano via veloci e spariscono inghiottiti dalla boscaglia.
Oggi, nel nostro safari siamo stati fortunati. Chissà se mia figlia potrà ancora, un giorno, vedere questi animali pascolare liberi nella boscaglia o per lei saranno solo immagini sui libri o fotografie in un vecchio album di suo padre?

English version

"I just saw a male few minutes ago," Tom replies when I ask him about rhinos. I know Tom for long time, he is a National Parls' ranger, a real bodyguard for these beautiful mammals. "Let me finish my lunch and then we'll go looking for it," he promises, getting back to his bush camp under the shade of a shrub. Few minutes later we are in the bush, following tracks that for most of the people in the group are absolutely invisible. I am skilled in tracking, I know what Tom is following; I see what he's reading on the ground. But Tom is a thousand times experienced than me and he actually runs through the grass and shrubs. It is not a guide, he is a ranger, a hunter; he is not guiding a walking safari, he is following tracks and I'm worried my guests get tired. "Later I'll tell you what we're doing now," I whisper to the guests "For now just follow us. We will find the rhinos!" I promise.
Guests sweat and pants, but they don't give up and finally, behind a rock our effort is rewarded. Here they are! A male and a female, huge, prehistoric. They traveled across time, across ages to come to us almost unchanged. Nobody even breathe, everybody is astonished, observing the two magnificent creatures.
Then the breeze suddenly changes; the male rises its head. The two ungulates sniff the air restless, then trot away quickly, disappearin into the bush.
Today, in our safari, we have been lucky. I wonder if my daughter will still be able, one day, to see these animals grazing free in the bush or she will just see them in a book or in a picture, in an old album of his father.

e-max.it: your social media marketing partner

Siamo professionisti

African Path si avvale per i suoi viaggi esclusivamente di guide professioniste, addestrate e registrate presso:

Zimbabwe Tourism Authority Zimbabwe Ministry of Tourism FGASA

Iscriviti alla Newsletter

Vorresti fare un viaggio in Africa ma non sei ancora deciso? Ti manderemo i nostri programmi aggiornati e ti faremo venire voglia di riempire lo zaino!