Condividi:

Un percorso che attraverso la natura schietta e selvaggia dell’Africa ci farà percorre i sentieri del cuore e della mente, scoprendo le nostre potenzialità, illuminando i nostri limiti, per scegliere quali sfide accettare, trovare strumenti per la nostra “savana” quotidiana ed imparare che dietro ogni problema si può nascondere un’opportunità!

 

Che cos'è il Team-buiding?
Il lavoro di gruppo (teamwork) è l'anima di un'azienda, di un'organizzazione, di una famiglia o di qualsiasi relazione. Ogni gruppo è composto da individui che possiedono il proprio bagaglio di esperienza e sono guidati da una propria motivazione e queste caratteristiche sono essenziali per il successo del gruppo. Ma è la capacità di amalgamare in sinergia queste qualità che da vita alla creatività ed al successo del gruppo.


Una strategia chiave di ogni manager/leader è di mantenere e stimolare continuamente l'armonia e la sinergia tra i membri del proprio gruppo.
Un laboratorio (workshop) di team-building costruisce lo spirito del team, creando esperienze di gruppo in differenti contesti e situazioni.

A chi è indirizzato?
Il workshop è indirizzato a tutti coloro che intendono sperimentare un percorso personale di crescita in un ambiente diverso e sfidante come la boscaglia ed altri ambienti africana.
I viaggiatori possono essere singoli, coppie, famiglie o piccoli gruppi aziendali che hanno la curiosità e/o la necessità di trovare nel viaggio uno strumento per conoscersi meglio e poter individuare risorse a volte sconosciute e nuove possibilità per affrontare le sfide quotidiane della vita privata o lavorativa, per potenziare le proprie capacità di lavorare in team e risolvere problemi, per imparare a valorizzare i momenti di solitudine, per individuare i propri limiti e trasformarli in opportunità.

Come si svolge?
Le attività si svolgono secondo la tecnica dell’ out-door training utilizzando giochi di ruolo ed attività esperienziali che, attraverso il pretesto del divertimento, portino a capire i messaggi ed adattarli alle proprie necessità della vita reale. Le attività saranno guidate dalla formatrice in collaborazione con la guida professionista del viaggio per garantire in ogni momento la massima sicurezza dei partecipanti.


La scelta di abbinare ad un viaggio un percorso formativo personale assume ancora più valore quando viene calata in una natura forte e potente come quella africana, dove in ogni momento si possono trovare spunti per capire noi stessi.

Perché in Africa?
Perché l'Africa è un luogo che offre occasioni e contesti assolutamente particolari in cui svolgere le attività. Con tale disponibilità di aree naturali selvagge e ambienti estremamente vari, il workshop si svolge in una realtà insolita e avventurosa, che stimola fortemente le capacità di aggregazione e di problem-solving. Il tutto nella totale sicurezza garantita da uno staff di guide professioniste che operano e vivono sul territorio.


Chi sono i formatori?
La Dott.ssa Margherita Taras, medico neurologo con esperienza pluriennale nell’ambito dell’Emergenza (118) è la formatrice del workshop. Da circa vent'anni si occupa di formazione in ambito sanitario, relazionale e comportamentale. Già Direttore di Scuola di Formazione Regionale in Toscana è membro esperto di numerosi progetti in ambito nazionale ed internazionale sulla formazione in Primo Soccorso per adulti e bambini, relatrice a convegni e seminari. Tra i suoi fruitori di corsi di formazione, annovera INAIL, Banca d'Italia, Poste Italiane, Comune di Prato, Provincia Autonoma di Trento, Azienda Sanitaria del'Alto Adige, General Electric, Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri, Università Federico II di Napoli, Comunità di S. Patrignano, Croce Rossa Italiana, Irlandese, Austriaca, Tedesca, Croata, Bielorussa e Ucraina.

Chi sono i membri dello staff?
All'organizzazione, il supporto logistico, la sicurezza e (perché no?) lo svago provvede l'organizzazione locale di African Path Safaris, composta da Gianni Bauce, guida professionista dal 1999 e operante in Zimbabwe (accreditato presso Zimbabwe Tourism Authority, Field Guide Association of Southern Africa, Culture Tourism and Hospitality Authority of South Africa) e Peter Tsambora, giovane e brillante tour guide accreditato presso lo Zimbabwe Tourism Authority.

Quali sono i percorsi?
Abbiamo individuato due percorsi alternativi, della duratadi 10 giorni ciascuno, che differiscono per l'itinerario, ma contemplano un'esperienza formativa equivalente.
Il primo percorso prende il nome di “Dalla Terra all'Acqua” e si svolge in tre diversi ambienti caratterizzati da differenti morfologie di terreno, vegetazione, fauna ed esperienze che i partecipanti compiranno. Le esperienze dei primi giorni saranno di notevole impatto, per concludere poi in un atmosfera più urbana.
Il secondo itinerario è chiamato “Dall'Acqua alla Terra” e prevede un inizio più morbido e un conseguente itinerario con esperienze più intense, per concludere in un ambiente dove la natura Africana giocherà un ruolo importante.

Per informazioni sui costi e sulle prossime date programmate, scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.    oppure    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

e-max.it: your social media marketing partner

Siamo professionisti

African Path si avvale per i suoi viaggi esclusivamente di guide professioniste, addestrate e registrate presso:

Zimbabwe Tourism Authority Zimbabwe Ministry of Tourism FGASA

Iscriviti alla Newsletter

Vorresti fare un viaggio in Africa ma non sei ancora deciso? Ti manderemo i nostri programmi aggiornati e ti faremo venire voglia di riempire lo zaino!